Moto Club
Madonnina dei Centauri
ALESSANDRIA                ITALIA


GITA CORTA VENERDI
12 Luglio ore 15.30

GITA CORTA VENERDI

GRATUITA riservata ai soli iscritti al RADUNO

Venerdì 12 Luglio ore 15.30 Alessandria - Gavi
* Visita al forte di Gavi
* Accoglienza presso la Cantina Produttori del Gavi

l'ingresso è consentito solo con la presentazione del tagliando "Gita corta del venerdì"

Si ringraziano
il Comune di Gavi, la direzione del FORTE DI GAVI e
la Cantina produttori del Gavi
ore
località
attività
14.45
Alessandria
partenza area raduno
----------
Alessandria
Uscita via Montebello, C.so 100 Cannoni, spalto Gamondio, via Marengo, via Genova, uscita dalla città di Alessandria.
----------
Percorsi
Vedi mappe ---->
15.45
FORTE DI GAVI
Il Forte di Gavi è una fortezza costruita dalla Repubblica di Genova sul preesistente castello appartenuto ai Marchesi di Gavi. La possente fortezza che oggi possiamo ammirare è la conseguenza di una serie di modifiche che l’evoluzione delle armi da guerra e delle conseguenti diverse esigenze di difesa hanno reso necessario nel corso dei secoli. Il Forte di Gavi è una fortezza storica di tipo difensivo costruita dai genovesi su un preesistente castello di origine medioevale di cui si hanno notizie certa a partire dal XII secolo. Il carattere vero e proprio di fortezza fu raggiunto grazie all’intervento dell’ingegnere militare Vincenzo Maculano detto il Fiurenzuolo, che nel 1625, fu incaricato dalla Repubblica di Genova di studiare il progetto per accrescerne la sicurezza e la potenza bellica. L’attuale configurazione è quella di poligono stellare, caratterizzato da sei bastioni che si protendono ad angoli acuti uniti tra loro da cortine. All’interno del poligono si possono individuare due zone: il maschio o alto forte che racchiude il nucleo originale e la Cittadella o basso forte, costituita dai fabbricati posteriori. Durante i due conflitti mondiali del Novecento, il forte fu adibito ad ospitare i prigionieri di guerra. La fortezza è visitabile nei vari ambienti principali che la compongono: i cortili interno ed esterno, le torrette di guardia, le celle adibite a prigione, i magazzini che servivano per conservare le provviste, gli ingressi al forte dotati di ponti levatoi difensivi. Sale didattiche in cui sono esposti reperti bellici e una sezione di dettagliate tavole descrittive e storiche completano il percorso museale.
----------
Cantina
PRODUTTORI
DEL GAVI
Accoglienza presso la "cantina Produttori del Gavi"
LA FATICA Quella di emancipare terre allora lontane dai riflettori, dove le uve venivano spesso acquistate a prezzi stracciati dai grandi imbottigliatori e industriali, che le utilizzavano come base per Vermouth e spumanti. L’IMPEGNO A formare un gruppo coeso e paritario, capace di conferire e trasformare le uve di Gavi salvaguardando reddito, passione e lavoro: la possibilità di continuare a coltivare la vigna custodendone l’eredità materiale e tecnica. L’OTTIMISMO La capacità dei Produttori di Gavi di guardare con coraggio al futuro coltivando l’idea che gli sforzi di oggi saranno il premio di domani, per la collettività e il territorio nel suo insieme.
----------
Alessandria
rientro libero area raduno
PERCORSO DI ANDATA Km 44
PERCORSO DI RITORNO Km 41